sabato 31 ottobre 2020

Clock Tower, un punta e clicca horror per Super Nintendo!



Salve a tutti, è Il Birraio che vi parla!

Torno nei panni del supereroe alcolico per questo nuovo giro di post della Geek League, dedicato ovviamente ad Halloween.
Ognuno dei membri della lega della nerdaggine parlerà di un diverso argomento o prodotto "horror".

Per l'occasione, io ho deciso di tirare fuori dal cassetto la cartuccia di Clock Tower, dargli una soffiata e inserirla nell'apposita feritoia!

clock tower snes recensione retrogame


Non sono poi molte le avventure grafiche punta-e-clicca di genere horror. Negli ultimi tempi ne sono uscite un po' dalla scena indipendente, ma nel 1995 il dominio era ancora in mano alla LucasArts e la tendenza era dettata dal tenore umoristico della maggior parte dei suoi giochi. Nello stesso anno è uscito I have no mouth and i must scream, che però è ibridato con la fantascienza, Sanitarium è del 1998 ma è più un thriller psicologico. Qualcosa mi sfuggirà sicuramente, ma al momento Clock Tower, del 1995, è il più antico punta e clicca puramente horror che mi venga in mente (sentitevi liberi di smentirmi).

Numerosi sono i punti di contatto con alcuni film di Dario Argento, in particolare Phenomena, con qualche elemento anche da Profondo Rosso e Suspiria. La protagonista poi si chiama Jennifer come quella di Phenomena e le somiglia anche fisicamente, e anche le musiche sapranno sicuramente di "già sentito" per i conoscitori dei film.

giovedì 29 ottobre 2020

I migliori picchiaduro a scorrimento: i ripescati



Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

In questo ulteriore post dell'infinita serie dedicata ai beat'em up voglio raccogliere le segnalazioni che mi sono pervenute, sul blog o sui social, riguardo ai giochi che non ho inserito in classifica ma che secondo alcuni sarebbero degni di entrarci.
Raccolgo le segnalazioni, ma ovviamente le opinioni relative ai giochi che seguono sono solo le mie. Sono in ordine di data, ma per la maggior parte andrebbero a finire nella classifica degli anni 2010. Vi indico anche le posizioni in cui potrebbero andare a infilarsi.
Come sempre a fine articolo trovate tutti i link alla classifica dei picchiaduro degli anni dal 1990 al 2019 e degli amatoriali realizzati con OpenBOR.

martedì 27 ottobre 2020

Il canyon delle ombre, di Clive Barker - vecchio Clive, non è che ti vengano proprio tutti bene, eh?



Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Altro giro altro regalo, altro post riemerso dai meandri del blog, fantasmi aleggianti tra le bozze da tempo immemorabile, in questo caso il morto vivente è freddo dal 2014, riesumato per l'occasione apposta per voi! Godetevelo!

Il canyon delle ombre (titolo originale Coldheart Canyon) è un romanzo horror del 2001 di Clive Barker.

Todd Pickett era un divo di Hollywood, uno di quelli strafamosi e strapagati ma che devono la maggior parte del loro successo al loro aspetto fisico. Gli ultimi film però non sono andati così bene, complice l'età che avanza, e quindi Todd decide di sottoporsi a un piccolo intervento estetico per guadagnare qualche anno. Sorgono delle complicazioni, l'intervento va male e il magnifico aspetto di Todd è rovinato.
Per lui è ovviamente la peggiore delle disgrazie, ma per fortuna è temporaneo: non appena sarà guarito potrà sottoporsi a un nuovo intervento che gli restituirà l'aspetto originale. Si rifugia quindi a Coldheart Canyon, nascosto tra le colline di Los Angeles, nella magnifica villa di una star del cinema muto scomparsa ormai da molti anni: Katya Lupi.
Quello che non sa è che nei sotterranei della villa è nascosta una magnifica stanza, interamente ricoperta di piastrelle riccamente decorate. Stanza che, a quanto sembra, è anche un punto di accesso per un angolo di inferno.
Nel frattempo Tammy Lauper, presidentessa del fan club di Todd, preoccupata per la scomparsa del suo idolo si reca a Los Angeles per scoprire che fine abbia fatto. Dovrà scontrarsi non solo con le insidie di un canyon infestato dai fantasmi delle antiche star del cinema, dedite a piaceri lussuriosi e a bizzarri accoppiamenti, ma anche e soprattutto contro l'ipocrisia e le invidie di Hollywood...

giovedì 22 ottobre 2020

I migliori picchiaduro a scorrimento creati con OpenBOR - classifica aggiornata, posizioni 1-20

classifica migliori picchiaduro a scorrimento realizzato con OpenBor


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Eccoci alla seconda parte della classifica dei migliori picchiaduro amatoriali realizzati con il motore OpenBOR. Come sempre, al fondo dell'articolo trovate i link per le altre pagine di questo immane speciale sui giochi di botte a scorrimento.
Dai, che siamo quasi alla fine!

martedì 20 ottobre 2020

Zagor Darkwood Novels 5: Harbour Ranch, e l'omosessualità nel far west

Zagor Darkwood Novels 5: Harbour Ranch, e l'omosessualità nel far west

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Niente, dal mio solito edicolante questo numero di Darkwood Novels non è proprio arrivato.
Alla fine sono andato a comprarlo da un'altra parte, quindi il mio articolo a riguardo arriva con un ritardo impressionante... Ma d'altronde, il fatto che ogni argomento che ha più di due giorni sulle spalle in rete sia considerato roba vecchia non mi ha mai toccato più di tanto, quindi chissenefrega. 

Da qui in avanti potrebbe esserci qualche spoiler.

giovedì 15 ottobre 2020

I migliori picchiaduro a scorrimento creati con OpenBOR - classifica aggiornata, posizioni 21-40


classifica migliori picchiaduro a scorrimento realizzato con OpenBor


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Dopo la classifica dei migliori picchiaduro a scorrimento degli anni '90, 2000 e 2010, non ho potuto evitare di realizzarne una anche dedicata ai migliori giochi amatoriali realizzati con OpenBOR!

In realtà già pubblicato una prima versione di questa classifica in passato, è venuto però il momento di farne una versione aggiornata, visto che ho potuto giocare in modo più approfondito molte di queste mod e di provarne di nuove. Quindi ci saranno non solo nuovi inserimenti, ma alcuni giochi potrebbero aver cambiato posizione.

La storia: in origine fu Beats Of Rage, un gioco di botte a scorrimento, in stile Final Fight o Double Dragon, realizzato rippando personaggi e sfondi da King of Fighters. In seguito il motore usato per realizzare BOR venne reso disponibile a chiunque volesse utilizzarlo per realizzare il suo picchiaduro a scorrimento artigianale, utilizzando parti di altri giochi 2D. Nasce così la scena OpenBOR, ultimamente purtroppo poco prolifica, ma che sta continuando a sfornare giochi che mi riportano alla mia giovinezza e ai pomeriggi passati a giocare a Streets of Rage e Gloden Axe.
Alcuni di questi giochi sono opere artigianali e un po' rozze, ma molti sono lavori che trasudano passione e possono regalare un mucchio di divertimento. A volte mischiano personaggi di giochi differenti in nuove avventure, propongono storie diverse, migliorano giochi originali aggiungendo nuove mosse o personaggi, insomma, c'è veramente di che sbizzarrirsi.
Quali sono i migliori giochi del genere?

Un avviso: la classifica è stata stilata in base a quanto mi è piaciuto giocare queste mod. Quindi non stupitevi se trovate un gioco tecnicamente inferiore ma divertente e caciarone prima di uno magari tecnicamente perfetto ma alla lunga noioso (per me).
Secondo avviso: ho cercato di prendere in considerazione solo giochi completi. Ci sono demo in giro che fanno venire l'acquolina in bocca ma sono, per l'appunto, demo. Se e quando i giochi saranno terminati, eventualmente li inserirò in classifica. Sta di fatto comunque che in classifica troverete anche alcuni giochi che gli autori definiscono ancora "demo", ma che sono perfettamente giocabili. In questi casi gli autori hanno fatto uscire un gioco che è praticamente completo, ma si riservano di rilasciare aggiornamenti e aggiunte (che possono essere anche corpose, come nuovi personaggi o livelli).

Visto che si tratta di una categoria di giochi più di nicchia, e anche perché dopo tutti questi articoli sullo stesso argomento sono leggermente spossato (rendiamoci conto che sono partito a metà luglio!), pur avendo messo in classifica 40 giochi ho deciso di metterne 20 per articolo invece che 10 e completare così la classifica in due soli post.
E ora via che si parte!

martedì 13 ottobre 2020

Casa di foglie, di Mark Z. Danielewski


Salve a tutti, È il moro che vi parla!

Ho sempre sentito parlare molto di Casa di foglie, romanzo d'esordio di Mark Z. Danielewski uscito nel 2000. Se ne parla come di un romanzo criptico, volutamente confusionario, visionario, arzigogolato, audace, e un mucchio di altri aggettivi tesi a decantarne le lodi.
Tutti questi aggettivi però hanno sempre ottenuto in me l'effetto di allontanarmi, perché mi fanno pensare che il romanzo andrà a scadere nel surreale, e io detesto il surreale. Quando non capisco quello che leggo perché è difficile da capire, allora è un'interessante sfida. Non a caso tra i miei libri preferiti ci sono cose come Universo Incostante o la saga del Libro del Nuovo sole. Ma quando non capisco perché non c'è niente da capire, allora mi viene solo il nervoso.
Oppure, l'altro timore era quello di subire un effetto simile a quello di Infinite Jest, di David Foster Wallace: capolavoro totale tombale secondo tutti quelli che dicono di averlo letto, ma che io ho mollato bollandolo come un inutile e noiosissimo delirio senza alcun senso dopo averne letto meno di metà. Non avevo quindi nessuna intenzione di spendere la ragguardevole cifra di 29 euro richiesti dalla casa editrice.
Ma poi l'ho trovato in biblioteca e, beh, allora se insisti...

Inizio quindi la lettura di questo tomone. Questo articolo è stato scritto a pezzi, aggiungendo qualcosa ogni tot pagine che andavo avanti nella lettura. Così, per vedere come cambia la mia opinione da quando inizio il libro a quando lo finisco.

giovedì 8 ottobre 2020

I migliori picchiaduro a scorrimento degli anni 2010

classifica migliori picchiaduro a scorrimento anni 2010


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Continuiamo questa saga infinita: abbiamo cominciano con i picchiaduro degli anni '90, proseguito con quelli degli anni 2000, e ora è il momento di quelli degli anni 2010! E ancora non abbiamo finito...
I link per i precedenti articoli li trovate in fondo al post.

Il proliferare della scena indie negli ultimi anni ha portato alla nascita di decine di giochi che magari sono pure validi, ma spesso poco pubblicizzati. Ne consegue che non posso avere una visione d'insieme di tutto quello che è uscito.
Parlando di produzioni più grandi, comunque, la quantità è decisamente diminuita rispetto al passato. Per questo, questa classifica sarà cortissima rispetto alle precedenti: 10 posizioni, un unico post. Pochi, ma come sempre sentitevi liberi di segnalarmene altri che non conosco e che ritenete meritevoli. Se ne salteranno fuori abbastanza farò un ulteriore articolo con i "ripescati".

Via, via, via con le mazzate!

martedì 6 ottobre 2020

Gabriele dell'Otto per i Masters Of The Universe!

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Il buon Lucius Etruscus mi segnala che il grandissimo illustratore e disegnatore di fumetti Gabriele dell'Otto sta pubblicando sul suo profilo Instagram delle spettacolari illustrazioni del Masters Of The Universe!
Dell'Otto è un illustratore famoso in tutto il mondo, autore di numerose copertine per fumetti Marvel e videogiochi, noto per il suo stile che fonde il pittorico con l'iperrealistico. Potevo forse farmi sfuggire l'occasione per riproporre qui la sua versione dei MOTU?
I disegni sono stati tutti realizzati in digitale su Ipad Pro e sono fantastici, godeteveli!



venerdì 2 ottobre 2020

Tutti i videogiochi dedicati a Jackie Chan!

 


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Ho già collaborato in passato con il Zinefilo durante il suo ciclo su vita, morte, miracoli e calci rotanti di Chuck Norris scrivendo per lui questo articolo su tutti i videogiochi di cui è stato protagonista l'invincibile barbuto.

Come ho già specificato quella volta, se escludiamo quelli dedicati a personaggi sportivi o storici i videogiochi dedicati a persone reali sono abbastanza rari. Io avevo il videogioco per PS1 dedicato ai Wu-Tang, c'è qualcos'altro dedicato a qualche cantante, forse uno per Isaac Asimov ma è qualcosa di divulgativo. Per quanto riguarda gli attori, gli unici tre che mi risultano avere dei videogiochi dedicati a loro come persone e non come personaggi dei loro film sono per l'appunto Chuck Norris, Bruce Lee e Jackie Chan, tutti attori marziali.
Ora il Zinefilo sta pubblicando, un post a settimana, un'eccezionale biografia di Jackie Chan, la cui vita abbiamo scoperto essere più interessante di qualsiasi film abbia mai interpretato.
Non potevo resistere alla tentazione di ripetere la mia ricerca e raccogliere in un unico posto tutti i videogiochi dedicati a Jakie Chan, nel quale comunque entreranno anche i tie-in dei suoi film.

Andiamo quindi a iniziare.

giovedì 1 ottobre 2020

I migliori picchiaduro a scorrimento degli anni 2000: posizioni 1-10

classifica migliori picchiaduro a scorrimento anni 2000


Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Ed eccoci alla seconda e ultima parte della classifica relativa ai giochi di botte migliori (secondo me) degli anni 2000. Classifica decisamente più corta della precedente, dedicata agli anni '90, perché sono usciti molti meno giochi di questo tipo, o magari anche perché io ne conosco molti meno.
Iniziamo!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;