martedì 18 gennaio 2022

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Innanzitutto, cerchiamo di capire chi diavolo è Wun-Dar.

In realtà, in giro si trovano addirittura tre versioni di quella storia.
La prima dice che nel 1981 la ditta di prodotti panificati Wonder Bread fece una promozione secondo la quale con le prove di acquisto di tre prodotti, credo pane in cassetta, ti inviavano per posta un personaggio dei Masters Of The Universe. E arrivava questo tizio.
Ad avvalorare la tesi del pane, ci sarebbe un logo molto piccolo sul retro dell'armatura che ricorda quello della ditta Wonder Bread.
La seconda versione parla non di tre prove d'acquisto di prodotti da forno, ma di tre Masters acquistati tramite un catalogo. Poi ci sono anche altre versioni con ditte diverse dalla Wonder Bread.
Una terza e più rara versione ne parla come di un prototipo creato per accaparrarsi i diritti per i giocattoli del film di Conan, e quando le trattative fallirono fu riciclato come He-Man. Questa versione però mi sembra in contrasto con quanto sappiamo della nascita di He-Man, come raccontato ad esempio qui

Il master in questione è una versione ricolorata e senza pettorina di He-Man, con due armi ricolorate prese dal set del castello di Grayskull.

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel
Una versione in una teca da esposizione.

Il packaging del personaggio, del quale però non ho trovato immagini, si riferirebbe ad esso come al "Savage He-Man", una versione meno civilizzata del protagonista, che avrebbe salvato la Dea per poi ricevere in premio le armi del potere... che è quello che viene raccontato di He-Man nei primissimi mini-comic.

Non ci sono però prove di quanto detto, e il personaggio ha iniziato a circolare solo nei tardi anni '90 su eBay, tra i collezionisti. Collezionisti che, a quanto pare, per motivi ignoti, spesso l'hanno rivenduto con la versione nera dell'armatura e della pistola di Zodac presenti nel weapons pack vintage. Armatura che, oltretutto, sicuramente non ha il simbolo simile a quello della Wonder Bread di cui si parlava sopra.

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

Il nome Wun-Dar deriverebbe in qualche modo proprio da "Wonder Bread He-Man".

Eccolo con gli accessori neri:

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel
Il sito da cui ho preso questa immagine lo vende a 800 euro, senza scatola ovviamente. Anche perché probabilmente una scatola non è mai esistita. Non lo linko perché a questo punto è probabile che sia una truffa.

Non si sa quindi la verità dietro a questo personaggio, potrebbe perfino essere un tentativo da parte di qualcuno di vendere un custom spacciandolo per un personaggio rarissimo, tentativo che poi ha avuto diversi emulatori portando il personaggio a un successo inaspettato. Mah?

Se volete approfondire, credo che l'articolo più completo sull'argomento sia questo del solito Battle-Ram blog.

Fatto sta che questa specie di leggenda ha avuto un certo successo, infatti Wun-Dar è stato recuperato nel canone Masters Of The Universe Classics come Wun-Dar (the savage He-Man).
Ecco l'action figure con tanto di pagnotta,

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

simbolo che ricorda il logo della Wonder Bread sul retro dell'armatura,


 

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

(e questo è il logo della ditta, se siete curiosi)


e la biografia sul retro della scatola:

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

Di recente, poi, Kevin Smith ha inserito anche Wun-Dar nel suo paradiso degli eroi beoti in Masters of the Universe Revelation, mantenendo la pettorina come nel canone MOTUC.

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

Nella serie compare anche Savage He-Man, ma in quel caso presumo che il riferimento fosse ai primi mini-comic piuttosto che a Wun-Dar.

Va bene, l'introduzione l'abbiamo fatta. Quello che volevo mostrarvi oggi in realtà è lo splendido omaggio a Wun-Dar e ai MOTU tutti realizzato da Gerald Parel, fantastico artista del quale abbiamo già presentato alcuni stupendi lavori sui MOTU e che ha disegnato anche lo splendido Wun-Dar che avete visto in apertura, opera di qualche anno fa.

Ultimamente Gerald Parel sta pubblicando a puntate sul suo profilo Facebook una serie di pagine che sono evidentemente un tributo ai primi mini-comic disegnati da Alfredo Alcala. La storia è una sorta di rinarrazione delle origini di Sorceress, di Skeletor e del Castello di Grayskull. Notare anche l'omaggio al pane, visto che Teela Na qui è una panettiera!


La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

La storia di Wun-Dar secondo Gerald Parel

Il Moro

Altri articoli interessanti:


2 commenti:

  1. I fumetti sono spettacolari, ma lo è ancor di più la storia del vero-finto Wun-Dar!
    In effetti sarebbe geniale se qualche furbacchione si fosse venduto un tarocco spacciandolo per "raro prototipo" o "personaggio speciale": ho un paio di personaggi monchi, ora li metto su eBay come "One-Armed Heroes" :-D
    E il falso è diventato vero, come è successo per opere letterarie: ci sono libri che prima sono stati "inventati" come veri, e poi sono apparsi sul serio, per la gioia di collezionisti spendaccioni. Quindi non mi stupirebbe se la tua intuizione un giorno si rivelasse quella giusta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe essere uno di quei casi in cui qualcuno "ci ha provato" e ci è riuscito... Credo che sia difficile stabilire la verità, a questo punto, o sarebbe già saltata fuori, con tutti i collezionisti appassionati dei MOTU che ci sono in giro.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;