venerdì 22 maggio 2020

Giochi e videogiochi tratti da "Atto di forza"!

total recall videogames

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Il Zinefilo in queste settimane sta tenendo banco con un'impressionante serie di articoli di approfondimento su Atto di forza, che guarda caso è anche uno dei miei film preferiti di sempre. Sono fiero di poter partecipare a questo specialone con un articolo su tutti i videogiochi tratti da questo film!
Che non sono tanti, vi avviso in anticipo...

Nel 1990 esce il primo videogioco ispirato al film, si intitola ovviamente Total Recall ed è stato sviluppato da Ocean Software. Esce per ZX Spectrum, Commodore 64, e Amstrad CPC.

Questa la versione per ZX Spectrum,



per Amstrad CPC,


e questa per Commodore 64.



si tratta di un platform d'azione in 2 D con sezioni in cui ci si sposta in auto. A parte le differenze grafiche le versioni per ZX Spectrum e Amstrad CPC sono molto simili, quella per Commodore 64 sembra avere una struttura dei livelli differente, pur rimanendo di base lo stesso gioco. Le recensioni dell'epoca ne parlano come di un gioco carino, ma dimenticabile. In quell'anno ha raggiunto il secondo posto dei giochi più venduti nel Regno Unito.

Ben diverse recensioni ha ricevuto il gioco uscito per NES, sempre nel 1990 ma sviluppato da Interplay: nel 1997 la rivista EGM l'ha messo al quinto posto dei "10 peggiori giochi di tutti i tempi".
Ecco un video di gameplay:


Come si vede lo stile grafico è ben diverso, anche se viene comunque mantenuto il tipo di gioco: action platformer con sezioni di guida con vista dall'alto.
Nell'ambito promozionale della versione NES la rivista Nintendo Power indì un concorso a estrazione, il cui primo premio sarebbe stata un'uniforme della polizia marziana e un viaggio a Hollywood dove il vincitore avrebbe potuto incontrare Schwarzenegger. La rivista ha poi ammesso che è stata la loro peggiore promozione, il premio è stato assegnato oltre un anno dopo il concorso e l'"incontro con Schwarzenegger" si è risolto in una breve stretta di mano, e via.

Nel 1991 sono poi uscite le versioni dello stesso gioco per le piattaforme a 16 bit Amiga e Atari ST, sempre sviluppato da Ocean Software.
Sono praticamente identiche, quindi metto solo il gameplay della versione Amiga:


Anche qui la struttura dei livelli è differente, e il gameplay sembra più focalizzato sull'uso degli ascensori, ma è sempre lo stesso tipo di gioco.

Ora andiamo a incasinarci un po' di più la vita, visto che le informazioni per quanto segue sono a dir poco frammentarie.

Ho trovato tracce di questo Total Recall: The Game, un videogioco che si può acquistare sull'app store di Amazon, sviluppato da uno studio francese che si chiama Actiplay, specializzato in giochi per browser o per dispositivi mobili. Su Amazon, però, risulta compatibile non per mobile ma per Windows. Non ho trovato la data di uscita, ma visto che le versioni di Windows citate su Amazon sono XP, Vista e 7, presumo che non sia proprio nuovo nuovo.
Da quello che ho capito dovrebbe essere il primo episodio di una serie di 3. Invito chiunque ne sappia di più a ragguagliarmi.
In rete si trova esclusivamente l'articolo su Amazon e questo trailer, dal quale si direbbe un run 'n gun brutto, in cui Douglas Quaid corre come se stesse sempre cadendo in avanti.



Abbiamo poi il gioco per IOS e Android basato sul terribile remake del 2012. Si tratta di uno sparatutto in soggettiva che, in teoria, dovrebbe seguire la trama del film.
Non ho provato il gioco ma dalle recensioni che si trovano in giro sembra peggio del film, e non era facile.



Nel 2013 salta fuori anche questo Total Recall Online, un browser game ambientato nell'universo di Atto di forza, anch'esso riferito al terribile remake. E' sviluppato da uno studio cinese chiamato UCJOY e anche il gioco rimane una esclusiva per la cina. In rete si trovano solo un paio di trailer dai quali si evince che si tratta di uno sparatutto tridimensionale in terza persona.



Questo è quanto, per il momento, per quanto riguarda i videogiochi tratti da Atto di forza.

C'è ancora un po' di spazio però per parlare dei giochi da tavolo.
Nel 2017 è stato infatti annunciato un gioco da tavolo ispirato ad Atto di forza.
Sviluppato dalla Overlord Games, il gioco è dichiaratamente ispirato al primo film del 1990 e non all'inutile remake.

giochi atto di forza


Il gioco si basa sul sistema di Good Cop, Bad Cop, gioco di investigazione, bluff e sparatorie ambientato in un distretto di polizia piagato dalla corruzione.
Il gioco da tavolo di Total Recall inizia in un sogno indotto dalla Rekall, dove tu sei segretamente o un agente federale della colonia o un ribelle. lo scopo è individuare ed eliminare il leader della fazione opposta, Kuato o Cohaagen, con l'aiuto degli altri giocatori della tua squadra. Se vieni ucciso durante l'avventura puoi svegliarti e, prendendo i panni di un tecnico della Rekall, manipolare il sogno dall'esterno per assicurare la vittoria alla tua fazione.

giochi atto di forza

Peccato, però, che anche questo sia tutto un sogno, probabilmente indotto anch'esso dalla Rekall.
Nonostante alcuni siti specializzati in giochi da tavolo lo diano come uscito nel 2018, la campagna di crowfunding non è andata a buon fine: purtroppo, il gioco non è mai uscito.
Sulla pagina di Kickstarter si trova un interessante video di presentazione dal quale si può desumere qualcosa di quello che avrebbe dovuto essere il gioco, che però non sono riuscito ad inserire in questo articolo. Però ho trovato diverse "preview" del gioco su Youtube, ve ne allego una.


Esiste poi un altro gioco, che però è più che altro una citazione e che inserisco qui come curiosità.
Il quarto episodio della seconda stagione di Rick and Morty, serie che consiglio vivamente, si intitola Total Rikall e gira intorno a degli alieni in grado di inserire nella mente delle persone dei falsi ricordi. Usano questo potere per intrufolarsi nella famiglia di Rick, facendo credere ai membri della stessa di esserci sempre stati. Ebbene, è uscito anche un gioco da tavolo ispirato proprio a questo episodio, intitolato anch'esso Total Rikall. Si tratta di un gioco di carte cooperativo il cui scopo è di scoprire quali dei personaggi sono i parassiti che ci hanno impiantato delle false memorie.
Il legame con Total Recall è molto tenue, ma rispetto all'altro questo gioco ha un vantaggio innegabile: esiste davvero!



Questo è quanto, per ora. Atto di forza non ha avuto molta fortuna tra i videogame, come per la maggior parte dei film che hanno avuto un tie-in, oserei dire, e non parliamo dei giochi da tavolo. Meno male che ci rimane un film meraviglioso!

Il Moro.

Articoli simili:
Videogiochi cancellati di Alien (e Predator)
Tutti i videogiochi su Dracula
Boba Fett nei videogiochi
Tutti i videogiochi di Rambo!
I lupi mannari nei videogiochi
Windjammers e i suoi cloni
I videogiochi di Chuck Norris!
I videogiochi di Battlestar Galactica
Tutti i videogiochi di Michael Myers
Videogiochi vintage erotici
A nightmare on Elm Street: i videogiochi
Venerdì 13: i videogiochi
i videogiochi di Hellraiser

10 commenti:

  1. Panoramica spettacolare come sempre e grazie di cuore di aver partecipato al viaggio su Marte! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, anzi felice di aver potuto partecipare!

      Elimina
  2. Avevo la versione per Amiga, per altro che gran fatica, comprai il gioco ma una volta portato a casa non voleva saperne di partire, solo al secondo tentativo riuscì finalmente a giocarci ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta non erano difficili solo i giochi: anche farli partire!

      Elimina
  3. Pensa, mai saputo che esistesse... Devo provare a vedere sull'homecade che ho in ufficio.
    Magari lì ci sarà una delle vecchie versioni...!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, l'homecade in ufficio te lo invidio. :-D

      Elimina
  4. Articolo molto interessante, io ero a conoscenza della sola versione per NES per la sua pessima fama. Un vero peccato che un film così bello abbia avuto solo pessimi porting (ma è una regola comune per i videogiochi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, quelli decenti si contano sulle dita di una mano.

      Elimina
  5. Ho avuto anch'io la versione Amiga in versione originale, regalo di Natale o di compleanno che mi fece una mia zia.
    Avessi potuto scegliere probabilmente non lo avrei mai comprato, ma è un regalo che comunque apprezzai, visto che i giochi originali costavano e potevo permettermene davvero pochi ( all'epoca si andava di X-copy a tutto spiano ).

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;