lunedì 26 novembre 2018

I videogiochi di Battlestar Galactica

Risultati immagini per battlestar galactica videogameSalve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Lucius Etruscus, già vice-curatore di ThrillerMagazine e redattore di SherlockMagazine, gestore del database Gli Archivi di Uruk e blogger instancabile, come dimostrano i suoi blog Nonquelmarlowe, Aliens30Anni, Il Zinefilo, Fumetti Etruschi... e spero di non averne dimenticato nessuno, ha recentemente scoperto il remake del 2003 di Battlestar Galactica, ossia una delle migliori serie di fantascienza di sempre (almeno fino alla terza stagione). La sua iniziativa a blog unificati per parlare non solo della serie, in sé, ma anche di tutto ciò che le ruota intorno, quali novelization, romanzi, fumetti, eccetera, non poteva lasciarmi indifferente... ecco quindi uno speciale su tutti i videogiochi realizzati per Battlestar Galactica!



Nel 1976 uscì un gioco tascabile chiamato Missile Attack che non c'entrava niente con la serie, ma venne in seguito ribrandizzato e venduto come Battlestar Galactica Space Alert perché altrimenti la NBC rifiutava di mandare in onda gli spot. Mah.




Nel 1980 ci fu un gioco realizzato dalla Mattel, pubblicato come Space Battle per Intellivision e come Space Attack per Atari 2600. La storia è un po' strana: una delle sussidiarie della Mattel, la Concepts 2000, aveva la licenza per realizzare giochi elettronici bastai su Battlestar Galactica, e quindi erano tutti convinti che anche la Mattel ce li avesse di conseguenza... quando scoprirono che non era così, i giochi erano già belli che pronti, quindi uscirono lo stesso con i nomi cambiati. Di nuovo, mah...
Il video è della versione per Atari 2600, come si vede è uno sparatutto spaziale in soggettiva. Sfido chiunque a non riconoscere perfettamente le navicelle dei Cyloni in questa grafica ultradettagliata!
Curiosità: una versione modificata di questo gioco comparve nello show televisivo TV POWWW, nel quale il giocatore poteva controllare il gioco via telefono. Per realizzare questa cosa venivano utilizzate tecnologie diverse, ma non sono riuscito a capire come funzionasse per questo gioco in particolare, da quello che ho capito c'era uno che premeva il pulsante di fuoco quando il giocatore diceva "fuoco!" al telefono.




Nel 1980 uscì anche questo Cylon Attack dello stesso genere. Ci credete che non ho capito su che piattaforma gira?




Nel 1992 uscì un gioco per PC chiamato Epic (che ebbe anche un sequel, Inferno) che, pur non essendo legato ufficialmente a Battlestar Galactica, presentava una trama simile, e modelli delle astronavi praticamente identici a quelli visti nella serie.




I giochi ispirati alla serie televisiva originale finiscono qui, perché il prossimo è già legato alla miniserie del 2003, quelle due puntate che in seguito sono state considerate il pilota della serie televisiva.
Il gioco, intitolato semplicemente Battlestar Galactica, uscì per Playstation 2 e XBox. Nei panni di Willem Adama, dovremo compiere diverse missioni del tipo "cerca e distruggi" ambientate durante i primi giorni della Guerra dei Cyloni. Gioco di sparatorie spaziali con belle scene d'intermezzo.




Saltiamo al 2006, quando esce il gioco Battlestar Galactica per cellulari che supportano Java. Si segue la carriera di un giovane pilota della flotta sparacchiando ai Cyloni. Non sono riuscito a trovare dei video.

Nel 2007 esce un nuovo Battlestar Galactica per XBox Live Arcade e PC Windows, vengono riprodotte le principali battaglie spaziali viste durante le prime due stagioni. Invece della visuale in soggettiva qui abbiamo una visuale dall'alto su un campo bidimensionale che però, a differenza dei classici shoot'em up a due dimensioni, può ruotare liberamente. Un po' come in Asteroids.





Il progetto videoludico più ambizioso legato al franchise è probabilmente Battlestar Galactica Online, un MMO free to play giocabile tramite browser. Il gioco è stato accolto molto bene al momento dell'uscita (2011) grazie a una grafica prima di allora mai vista in un gioco via browser. Durante il gioco le uscite nello spazio si alternano a sessioni a bordo dell'ammiraglia, dove possono farsi affidare nuove missioni. Nello spazio, poi, tra una battaglia e l'altra, ci sono delle sezioni dove bisogna andare in cerca di materiali per potenziare la navicella, sezioni che sono state criticate in quanto piuttosto noiose. Queste missioni possono essere saltate con la cara vecchia pecunia, quindi questo gioco, pur essendo gratuito, costa e non poco, visto che per avere un'astronave al top e non passare ore e ore a scavare per cercare risorse bisogna pagare in denaro vero, arrivando anche al centinaio di euro.




Nel 2016 esce Battlestar Galactica: Squadrons, per smartphone, un gioco simulativo che segue la trama della serie, anche lui gratuito con acquisti in-app. I combattimenti si svolgono a turni in una modalità che ricorda un JRPG. Un po' strano.





Più di recente, nel 2017, esce Battlestar Galactica Deadlock per PC, Xbox e PS4, gioco di strategia 3D ambientato anche lui durante la prima guerra Cylone, in cui le sparatorie tra navicelle di quasi tutti i titoli precedenti sono sostituite da un approccio più ragionato. In pratica bisogna dare pianificare prima gli ordini da dare alla flotta, e poi guardare se la strategia ha successo.
Il gioco ha recentemente ricevuto due espansioni, dal titolo The Broken Alliance e Reinforcement Pack.



Se non ne ho dimenticato nessuno, a questo punto i giochi ufficialmente ispirati alla saga sono terminati. Però Battlestar Galactica ha nel tempo generato una certa quantità di giochi non ufficiali realizzati dai fan.

Esiste ad esempio una serie di simulatori tematici all'interno di Second Life.
Ora, a me di Second Life non è mai fregato una cippa, ma a quanto pare è possibile importare all'interno di questo simulatore del codice esterno (presumo con limitazioni), così il proprio avatar in Second life può mettersi a interpretare un'avventura in un'ambientazione particolare. Sembrerebbe essere quasi una versione online di un gioco di ruolo dal vivo. Da quello che credo di aver capito, gli avatar a bordo della nave simulata simulano, appunto, la vita di bordo, e deve esserci qualcosa di simile a un "master" dei giochi di ruolo che dà loro direttive e imbastisce una vera e propria trama, la quale prima o poi va a finire, con conseguente chiusura di questi sotto-giochi, chiamati "sims". In effetti ne sono già stati aperti e chiusi diversi, con nomi quali Battlestar Pacifica, Battlestar Mercury, Battlestar Universe, Battlestar: The Twelve Colonies, BSG: Exodus.
Attualmente ci sono due di questi giochi attivi, uno è Battlestar: Thesis del 2011, ma non ho trovato video, l'altro è Typhon: A Battlestar Galactica Roleplay, del 2018, e di quello un video l'ho trovato.



Esiste poi una notevole quantità di "mod" di altri giochi a tema Battlestar Galactica.

Nel 2007 è stata realizzata una riconversione del gioco del 1999 FreeSpace 2, simulatore di battaglie spaziali. In pratica il gioco è quello, ma sono stati modificati i modelli delle navi, le musiche e le linee di dialogo per riprendere la serie televisiva. Il gioco offre tre campagne single player e una modalità multiplayer. Il codice di FreeSpace 2 e di libero utilizzo, infatti oltre a questo gioco ne è stato realizzato anche uno dedicato a Babylon 5.





Parte dello stesso team ha sviluppato un altro gioco, utilizzando sempre il motore di FreeSpace 2, intitolato Diaspora: Shattered Armistice.




Battlestar Galactica: Fleet Commander è una conversione totale del gioco Homeworld 2, uno strategico in tempo reale.



Battlestar Galactica – Colonial War, del 2008, è una mod di Star Wars: Empire at War: Forces of Corruption.



Ci sarebbe almeno una decina di mod di altri giochi, ma non ho trovato nessun video... solo un elenco, che riporto pedissequemente:  Battlefield 1942, Battlefield 2, Battlefield 2142, Homeworld, Star Trek: Armada II, Star Trek: Bridge Commander, GTA: San Andreas, Warcraft III: The Frozen Throne, Sins of a Solar Empire, Nexus: The Jupiter Incident e X3: Reunion.

Esistono addirittura degli add-on per l'Orbiter: si tratta di un simulatore di volo gratuito, che simula in maniera realistica il volo di una navicella spaziale. Si può esplorare l'intero sistema solare guidando navicelle dalla fisica estremamente realistica, e tra i tipi di navicelle realmente esistenti disponibili, come lo space shuttle o la stazione orbitale MIR, ce ne sono una discreta quantità di fittizie create dagli utenti grazie ad apposite API rilasciate dagli sviluppatori. L'unico video che ho trovato, purtroppo, è questo:




L'elenco dei videogame ispirati a Battlestar Galactica finisce qui, a meno che non ne conosciate altri... nel caso, non esitate a segnalarmeli! 😉

Vi lascio con una piccola chicca: il video seguente è un fake, non è stato realizzato un vero videogioco con questo stile ma solo questo video che riproduce alcuni dei momenti clou della serie. Guardatevelo che fa morir dal ridere.




Il Moro

6 commenti:

  1. Ottimo articolo! Finalmente un quadro completo dei videogames BSG!

    RispondiElimina
  2. MITICO!!! Ammazza quanti giochi!
    L'ultimo pseudo-gioco è cattivissimo con la sceneggiatura, ma in fondo... :-D
    Ti ringrazio di cuore e appena organizzo la paginona riassuntiva di tutte le iniziative BSG (libri, fumetti, video, pupazzi, omaggi, ecc.) ti inserisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ammetto di non averne giocato neanche uno... e difficilmente lo farò. ;-)

      Elimina
  3. Wow! Non avrei mai immaginato così tanti titoli legati alla saga!
    Ovviamente quelli che preferisco sono legati agli old games, con un effetto sonoro stupendo, a differenza di quelli più recenti.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;