martedì 13 marzo 2018

Batman: Assault on Arkham, recensione

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Ci sono recensioni che, per un motivo o per l'altro, scrivo e poi rimangono sepolte nel blog per parecchio tempo. Questa è una di quelle: ho visto questo film tipo un anno fa, ma ne parlo solo ora. E non è nemmeno la recensione più vecchia che aleggia nel blog...

Comunque sia, abbiamo parlato tempo fa di Suicide Squad, un film che con alcuni piccoli accorgimenti e senza la pesante mano del produttore avrebbe potuto essere il Deadpool della DC. Ma esiste anche un altro film con protagonista la squadra suicida: si tratta di Batman: Assault on Arkham, lungometraggio animato facente parte del DC Animated Uiverse Original Movies, una serie di film d'animazione che fin'ora ci ha regalato anche dei bei gioiellini. Abbiamo già Stilato una classifica dei migliori film d'animazione su Batman, parlato di Batman - Il cavaliere di Gotham, del film sul Ritorno del Cavaliere Oscuro, di All Star Superman, e di Flashpoint paradox.

Questo, in particolare, è ambientato nell'universo narrativo dei videogame della serie Batman: Arkham. Non che sia un problema per chi non ha giocato ai videogiochi: credo che l'unico punto di contatto con i giochi sia l'aspetto grafico di alcuni personaggi e ambienti.




Per quanto riguarda i membri della squadra, ci sono i soliti Deadshot, Harley Quinn e Capitan Boomerang,  gli altri membri sono una tizia che spara strali di ghiaccio dalle dita, un uomo squalo che sembra un cosplayer di Killer Croc che ha sbagliato animale, una specie di ninja giustiziere graficamente talmente simile a deadshot che a volte ho fatto fatica a distinguerli e KGBeast, l'unico che avevo già sentito nominare.


Sono diversi i motivi per cui questa Suicide Squad in versione animata è migliore di quella in live action. Uno, per esempio, è che le scenette di presentazione dei personaggi vengono fatte per tutti, anche per quello a cui esplode subito la testa solo per far vedere quant'è cattiva Amanda Waller. Almeno non sai che sta per morire appena lo vedi.
Niente cattivi con superpoteri da sgominare a suon di cazzotti, ma una missione adatta, stavolta, a un team come questo. Qui il gruppo di expendables riunito da quella cicciona malefica della Waller ha il compito di introdursi segretamente ad Arkham, dove recuperare un particolare oggetto nella sala dove vengono conservate le prove. Missione altamente illegale, oltre che ovviamente molto pericolosa. E c'è perfino un motivo valido per coinvolgere Harley Quinn, che tra tutti questi supertizi è chiaramente la meno pericolosa (non so come facciano nei fumetti, nei quali credo sia una presenza fissa).


Qui c'è Batman (meno di quanto farebbe pensare il suo nome all'inizio del titolo, ma c'è), c'è il Joker (che non è un gangsta motherfucker, anzi, si avvicina piuttosto al Joker dei fumetti di qualche anno fa - negli ultimi anni hanno pompato la sua follia ancora di più), c'è il rapporto malato tra quest'ultimo e Harley Quinn, ci sono dei cattivi che sono cattivi e ammazzano gente a volontà e non disdegnano di cercare di ammazzarsi tra loro, con tanto di sangue a ettolitri, se serve. C'è una buona regia affiancata da una sceneggiatura rispettosa dello spettatore, che tiene conto delle personalità dei personaggi e non butta tutto in un finale a tarallucci e vino.
Certo, c'è anche la mira di Deadshot che è infallibile solo quando serve allo sceneggiatore, un elicottero enorme sul quale per qualche motivo misterioso può salire una sola persona e altre cazzatine del genere, piccolezze che un po' inficiano l'efficacia di un prodotto comunque valido.

Non è il miglior film del DC Animated Uiverse Original Movies, vi invito a leggere gli altri articoli linkati più  sopra per farvi un'idea di quale possa essere secondo me, ma comunque un bel modo di passare un'ora e mezza.

 Il Moro

10 commenti:

  1. Peccato per questo design giappominchioso e per Harley Quinn che sembra la zoccoletta di Suicide Squad.
    Non l'ho visto ma lo vedrò, anche se come animazione DC sono fedele a TAS e quel mondo lì :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Harley Quinn non E' la zoccoletta della Suicide Squad? :-D
      TAS è tutt'ora il miglior prodotto d'animazione legato a Batman, secondo me. Ma se ti piace quello stile, e conosci anche solo più o meno Batman Beyond che ne è il seguito, guardati assolutamente il film "Il ritorno del Joker" che mi è piaciuto da matti.

      Elimina
    2. Sì, diciamo che dell'universo TAS ho visto un po' tutto (compreso Superman e qualcosa di JLA). È un bene che ogni tanto proseguano.

      Moz-

      Elimina
  2. Visto qualche tempo fa, da non appassionato di comics americani l'ho trovato molto carino e divertente.

    RispondiElimina
  3. Anche se non sono perfetti, per fortuna l'animazione della DC funziona abbastanza bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno fatto uscire delle belle cosette.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Emanuele Di Giuseppe16 marzo 2018 09:10
    Che palle oh, prima li guardavo tutti i film animati DC (li scarivavo in inglese e li guardavo il giorno stesso dell'uscita americana), poi il reboot del 2011 nei fumetti mi ha allontanato del tutto da qualsiasi prodotto DC, sono rimasto indietro e ora è difficile trovarli in download e se devo comprarli, preferisco prendere i blu ray originali ma al momento sto a secco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, con 'sti reboot esagerano un po', ma per uno come me che li legge saltuariamente è meglio che avere a che fare con una continuity troppo strutturata, come quella della Marvel (della quale infatti non leggo praticamente nulla).

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;