martedì 28 agosto 2018

Quaranta candeline. E se potessi tornare indietro?

quaranta candelineSalve a tutti, è un Moro un po' più anziano che vi parla!

Non ci posso credere. Quaranta!
Vado di frase fatta: come passa il tempo! Giusto l'altro giorno ero un imberbe spensierato che pensava solo a giocare alla Playstation e a come approcciare le ragazze senza fare la figura dell'idiota, e adesso...

Quaranta anni sono un compleanno importante, dite quel che volete. Tutte le "cifre tonde" sono importanti, per quanto abbiano solo l'importanza che uno vuole dargli. Mi viene da ripensare a come ho fatto ad arrivare qui. Ma, visto che l'argomento principale di questo blog è la fantascienza, non posso non declinare in senso fantascientifico le mie riflessioni.

Poco tempo fa ho sognato di viaggiare nel tempo: non fisicamente, tornavo nel mio corpo di bambino ai tempi in cui ero bambino ma con la personalità e i ricordi di adesso.
Mi sono svegliato, la sveglia ancora non suonava ma non mancava poi molto, quindi invece di cercare di tornare a dormire mi sono divertito a pensare a cosa avrei fatto se si fosse verificata una situazione del genere.



google money

Di sicuro avrei saputo su cosa investire in borsa: Apple, Google, Amazon, Facebook, Whatsapp, Bitcoin, e poi? Microsoft? Sony? Disney? Samsung? Su cos'altro che sia quotato in borsa avrei potuto investire sapendo di guadagnarci?
E pensavo a quali altri modi avevo di lucrare sulle mie conoscenze. Mi ricordassi qualche risultato sportivo avrei anche potuto scommettere, ma non saprei nemmeno dire in che anno l'Italia ha vinto il mondiale di calcio l'ultima volta.
Provate a dirmi qualche metodo per fare soldi nel passato, diciamo negli anni '80, con le conoscenze attuali, se volete. Immaginate che succeda all'improvviso, non sapete prima che viaggerete nel tempo, quindi non potete mettervi a studiare almanacchi sportivi a memoria, dovete rispondere al volo! Vediamo quanto siete inventivi... e avidi.


grande almanacco sportivo

Non ho dubbi comunque che sarei riuscito a diventare schifosamente ricco, o quantomeno a fare su un bel po' di soldi e non aver bisogno di lavorare.
Ma poi mi sono ritrovato a pensare anche alle altre conseguenze di un simile viaggio nel tempo, conscio che ogni mia azione avrebbe causato ripercussioni sul futuro. Non sulle azioni della Apple ovviamente, ma sul mio futuro personale.
Ho costruito cose, nel tempo. Anche letteralmente.
Mi viene da pensare ad esempio a tutto quello che ho scritto, su questo blog ma soprattutto nei racconti e nei romanzi. Cosa avrei dovuto fare, riscrivere tutto dall'inizio? Io ci tengo ai miei racconti. Sono un po' come figli, tutti quanti. Dovrei riscriverli tutti? Non so se ne avrei la forza. Riscrivere un racconto già scritto mi toglierebbe tutta la verve creativa, sarebbe un lavoro di memoria, noioso e poco appagante. Ne scriverei altri, certo, ma quelli che ho effettivamente scritto probabilmente sparirebbero.
E questo è ancora il meno.

Io ho costruito anche dei rapporti con molte persone, rapporti per lo più iniziati nel periodo dell'adolescenza. Se io tornassi nel passato con la testa che ho adesso, non sarei lo stesso di allora. Avrei avuto gente intorno che io conoscevo, ma che non mi conosceva.  Se anche cercassi di ricostruire gli stessi rapporti, le persone mi accetterebbero? Gli piacerei? Più probabilmente dovrei farmi dei nuovi amici. Per carità, può starci.
Inoltre, se io mi fossi dedicato a far fruttare le mie conoscenze, non avrei più avuto bisogno di andare a scuola, e di conseguenza non avrei fatto tutti gli incontri le amicizie che ho fatto lì, e quelle che ne sono derivate. Certo, avrei potuto conoscere tutti nuovamente, presentarmi in un altro modo, ma tutta la catena di eventi che ha portato ai rapporti che poi ho avuto con i miei amici sarebbe cambiata e quindi avrei influenzato la mia e la loro vita in modo imprevedibile. Soprattutto, ed è questo il punto, avrei dovuto impegnarmi profondamente per riuscire a ricostruire gli eventi che mi hanno fatto conoscere mia moglie (che c'entrano indirettamente con la scuola), e l'hanno fatta innamorare di me.

Insomma, cosa avrei potuto dirle? "Ciao, io conosco il futuro e sarò tuo marito, quindi evitiamo di perdere tempo con il corteggiamento e mettiamoci insieme subito"?
La verità non mi sembra una grande idea, avrei dovuto ricostruire il rapporto nascondendola. E forse avrei anche potuto riuscire a farlo, con un'attenta pianificazione che avrebbe tolto tutto il gusto della scoperta, tutta la spontaneità, e creando un rapporto che si sarebbe basato in gran parte su una quantità esagerata di bugie e mezze verità da parte mia...
Ma quello che sicuramente non potrei replicare è mio figlio.
Quale imponderabile concatenazione di eventi e mescolanza di materiale genetico gli ha dato vita?
Anche riuscendo per un qualche tipo di miracolo a concepirlo nello stesso giorno quello che ne sarebbe venuto fuori sarebbe stato un bambino magari meraviglioso, ma non quello che ho adesso.
E lui, quindi? Che fine farebbe? Non sarebbe mai esistito? Non potrei permetterlo.


time travel

Siamo sicuri, a questo punto, che questo viaggio nel tempo sarebbe una buona idea?
Alla fine la domanda è: sono arrivato a 40 anni, è un compleanno difficile, una cifra tonda che colpisce, non come i 30 ma comunque una bella mazzata. Ci si chiede cosa si è ottenuto, se quello che si è fatto lo si è fatto bene. Se non sarebbe bello poter cambiare qualcosa del passato.
Ecco, forse no. L'uomo che sono oggi è il risultato di tutte le decisioni prese, anche quelle sbagliate. Rinnegarle significa rinunciare a se stessi, rimpiangere un sogno che non esiste. Ciò che ho e che sono è ciò che ho costruito, e se ci ho messo quarant'anni non può essere tanto male.

Il Moro

16 commenti:

  1. Auguri Moro!

    Anche io condivido un po' di ansia per il 40esimo compleanno, che arriverà tra cinque anni..anche perché non sarò ancora "sistemato" per quel periodo!

    La tua è una riflessione molto profonda, infatti anche io credo che tornando indietro nel tempo, eviteremmo certi errori, ma poi produrremmo delle modifiche alla nostra vita che potrebbero ugualmente delle problematiche! Non sappiamo mai cosa possiamo trovare davanti a un bivio. Scegliamo la strada di sinistra, ma quella di destra non sappiamo dove ci avrebbe condotto. Riflessione forse banale, ma è così.

    Poi chiaro che tornando indietro nel tempo potrei scommettere benissimo su tante cose calcistiche e fare soldi a palate! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I soldi possono essere una valida consolazione. ;-)

      Elimina
  2. Per un attimo ho pensato fosse il compleanno del tuo blog, 40 anni da blogger mi sono detto: Minchia!
    Sono un cretino lo so, lo sono da tanti anni. Detto questo bellissima riflessione e non posso che farti tanti auguri di buon compleanno! Cheers

    RispondiElimina
  3. Da 43enne ti dico: benvenuto nel club degli anta ^_^
    Complimenti per il post, toccante e delizioso: se la vasta narrativa sui viaggi nel tempo ci ha insegnato qualcosa è che non vale la pena, risolvere certi problemi porta sempre a perdere le cose buone.
    Un abbraccio e tantissimi auguri ;-)

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho superato il traguardo dei 40.
    Ti dirò che io tornerei indietro solo per rivedere delle persone che non ci sono più.
    Riguardo rimpianti, rimorsi, storie d'amicizia e d'amore perdute, se sono finite è stato giusto così ed ognuno nel frattempo è andato oltre.
    Gran bel post comunque!

    RispondiElimina
  5. Tanti auguri!!!
    Ti capisco benissimo, essendo ormai prossimo al mezzo secolo :)
    Sicuramente, tornare indietro nel tempo ci darebbe infinite possibilità, ma crescremmo in modo diverso e diventeremo una persona diversa, perciò la nostra vita non sarebbe la stessa... addio tutto quello che abbiamo costruito.
    Mi avanzi una fetta di torta?

    RispondiElimina
  6. Articolo stupendo, complimenti!
    Non avevo mai pensato ad una cosa simile, probabilmente mi divertirei a rifare la scuola con facilità XD
    Poi chiaramente diventerei il nuovo profeta perché saprei in anticipo tutto ciò che accadrà XD

    Comunque, ancora auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passi dall'andare meglio a scuola a fondare una nuova religione basata su di te. O tutto o niente, eh? :-D

      Elimina
  7. Tanti auguri e scusa per il ritardo (se sei passato da me saprai il perché).
    Ottimo post, con ottimo tema e un'ottima riflessione! Non so se ci crederai ma anche a me è capitato di farne di molto simili.

    RispondiElimina
  8. Ti feci gli Auguri senza sapere l'età, ebbene nonostante i 40 sei ancora un giovanotto ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;