giovedì 2 agosto 2012

Un piccolo suggerimento

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!
Come dice il titolo, sono qui a chiedervi un piccolo consiglio di scrittura.
D'altronde, è così che Dmitry Glukhovsky ha fatto la sua fortuna. Ma io non ho bisogno di una revisione così radicale, per ora.
Sto scrivendo il mio ennesimo ebook per 2 Minuti a mezzanotte, ma ho un dubbio atroce.
A un certo punto comparirà un personaggio già visto nel mio precedente spin-off, I fili del destino.
A me, però, piacerebbe che un lettore non sia per forza obbligato a leggere il precedente per poter capire questo nuovo racconto.
Il problema è che inserire una spiegazione a quel punto del racconto comporterà un inevitabile calo di suspence, andando ad interrompere una scena clou.
Ora, come fare?
Queste sono le possibilità che sono venute in mente a me:

1 - inserire una nota a piè pagina che spiega chi è questo personaggio. Questo risolve il problema per quelli che hanno letto I fili del destino, che non leggono la nota e finita lì. Ma quelli che non conoscono il personaggio la devono leggere con conseguente rottura del ritmo.
2 - potrei in quel momento passare al POV del personaggio in questione e lì inserire la spiegazione di chi diavolo è. Potrebbe anche venire abbastanza bene e non interrompere il ritmo, ma tutto il resto della storia è visto dal POV del protagonista, e quindi un cambio potrebbe suonare come una forzatura (anche perchè lo sarebbe :-) ).
3 - sbattermene e obbligarvi a leggere anche I fili del destino. Tiè.

Voi che ne dite? Come aggirereste il problema? E state tranquilli, quando diventerò ricco e famoso vi citerò nei credits del kolossal hollywoodiano che verrà tratto dalla storia! :-)

Il Moro

10 commenti:

  1. Il cambio di Pov no se è l'unico in tutta la storia. MeglioPiccola nota che non "interrompa" troppo la narrazione e se poi han dubbi leggono i fili :D

    RispondiElimina
  2. Metti una nota che indica l'altro ebook! E' la cosa più delicata. Oppure presenta il personaggio un poco alla volta, e non tutto d'un botto quando lo fai entrare di scena.
    Il cambio di POV è da evitare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, per come voglio scrivere il racconto, presentare il personaggio un po' alla volta non è fattibile. Il suo arrivo deve stupire il protagonista e il lettore con lui. Per ora vorrei rimanere su questa falsariga. Il cambio di POV avrei qualche idea per farlo in modo delicato e non traumatico, ma non piace lo stesso neanche a me.
      Il Moro

      Elimina
  3. A volte ho visto inserire un breve riassunto del capitolo precedente. È poco invasivo, si limita agli accadimenti essenziali, e chi ha già letto "I fili..." può saltarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà il personaggio in questione dovrebbe venire fuori come un colpo di scena, e descriverlo prima dell'inizio del racconto equivarrebbe a dire "prima o poi arriva". Tanto più che questo racconto non è un seguito dell'altro, anzi è addirittura ambientato in un periodo temporale precedente, ha in comune solo questo personaggio e niente a livello di trama. Un riassunto dell'altro all'inizio non va bene. grazie comunque per il suggerimento! :-)
      Il Moro

      Elimina
    2. Scusa, avevo inteso che fosse una "parte 2".
      In questo caso, ti consiglierei la nota, il meno invasiva possibile.
      Se no, prova a testare il racconto con qualcuno che non abbia letto "I fili...", magari non è così essenziale come a te può sembrare.

      Elimina
  4. Il punto tre, il punto tre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'altronde, chi non mi legge in toto non è degno di godere della mia arte! XD

      Elimina
  5. La scrittura non è arte, è solo espressione delle nostre idee e delle storie che ci abitano :)

    Come sono serio, come sono serio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;