lunedì 5 febbraio 2018

GEEK LEAGUE: il mio totem geek

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Abbiamo già parlato della GEEK LEAGUE.
E' quindi tempo di passare al primo post della lega, e abbiamo deciso di parlare di un argomento personale, in modo da poterci presentare al meglio.
E l'argomento è: il nostro personale totem geek!
Cioè ciò che per noi più rappresenta il nostro essere appassionati di questi argomenti.

Quando è stato proposto questo argomento io subito sono stato d'accordo, poi ho pensato: e io che cavolo ci metto?
Non sono mai stato un appassionato di action figure, e non ho in giro per casa i giocattoli della mia infanzia (ho ancora tutti i miei Masters, ma sono chiusi in uno scatolone).
Ho pensato alla mia collezione di fumetti: in effetti quella rappresenta piuttosto bene una delle mie passioni, essendone allo stesso tempo l'oggetto. Eppure, riguarda solo i fumetti, e non ce li ho nemmeno in casa (non ci stavano) ma in una stanza/magazzino separata.
Ho pensato anche al primo fumetto che ricordo di aver letto e che ha fatto nascere in me la passione, ma ne ho già parlato su questo blog e comunque è insieme agli altri, non è che ne abbia fatto una reliquia.
Ci sarebbe il mio orologio di Zagor. L'ho fatto io, con compensato, colori e pennelli. Ho pronto un post dove spiego come ho fatto a farlo, di prossima pubblicazione. Quello è un simbolo del mio amore per il personaggio dei fumetti che ha segnato la mia infanzia (e continua a farlo, visto che non sono mai cresciuto) e l'ho fatto per la cameretta di mio figlio, giusto per vedere se riesco a portarlo sulla buona strada. Ma, no, non va bene neanche quello.
Io non sono un nostalgico. Il fatto che mi piacciano i videogiochi vecchi non vuol dire che quelli nuovi mi facciano schifo, e lo stesso vale per film, serie tv e quant'altro. E allo stesso tempo, nonostante viva perennemente con la testa tra le nuvole, sono anche un tipo piuttosto pratico.


Per questo ho deciso che il mio totem geek è il mio tablet.

E' un tablet cinese da 10 pollici comprato su Gearbest, pagato un prezzo ridicolo se confrontato ai suoi simili con le stesse prestazioni commercializzati da noi da marchi famosi. Ci ha messo oltre un mese ad arrivare (e meno male che è arrivato), ma ora ce l'ho praticamente sempre in mano.
Ci guardo le serie TV, e ogni tanto anche qualche film.
Ci gioco ai videogiochi, principalmente su emulatori.
Ci leggo i fumetti.
Ci leggevo i libri prima di comprarmi un ebook reader vero.
Lo uso per scrivere.
Saltuariamente anche per andare su internet e aggiornare il blog.
Cacchio, ultimamente lo uso addirittura anche per lavoro.

E' l'oggetto che più di ogni altro mi permette di stare dietro alle mie passioni, più ancora del PC.
Sì, non ho più dubbi.
Il mio totem geek è lui.

chuwi hi 10

Qui sotto potete trovare gli articoli sull'argomento di tutti i membri della lega: venite a conoscere i vostri nuovi eroi!


Seguite la PAGINA FB della GEEK LEAGUE!

Avete un blog o uno spazio che parla di cultura pop, retro, nerd e geek?
Abbiamo bisogno di voi! Entrate a far parte della GEEK LEAGUE!
Clicca qui per tutte le informazioni!

Il Birraio

31 commenti:

  1. Ormai avere un tablet è quasi d'obbligo :D Anch'io sono legato al mio... guai a non averlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza non saprei come passare il tempo in bagno.

      Elimina
  2. Io non ho il tablet :D

    Una scelta molto controcorrente rispetto al resto della Geek League. Oggetto fortemente radicato nel presente! :).

    Mi piacerebbe leggere qualcosa sulla tua collezione di Masters, Moro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi provare a cercare nel tag "Masters of the universe" di questo blog... ;-)

      Elimina
  3. Io ho un tablet ma non l'ho uso tantissimo. Potrei sfruttarlo decisamente di più!

    RispondiElimina
  4. L’orologio di Zagor? Ora voglio vederlo! ;-) Alla fine hai fatto una scelta ottima, in quanto Geek siamo tutti un po’ tecnologia-dipendente, il tablet non può mancare ;-) Cheers!

    RispondiElimina
  5. Anche il mio iPad Mini 2 (ormai "vecchiotto") lo uso moltissimo, ti capisco!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MA tanto noi al massimo ci facciamo girare i giochi della play 1, va bene anche vecchiotto... ;-)

      Elimina
  6. Ho un tablet wi-fi solo da un anno, ma lo uso davvero poco, anche perché preferisco di gran lunga una memoria ed una visuale migliore con il computer ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la portabilità è impagabile. Il computer riesci a portartelo in bagno? ;-)

      Elimina
  7. Innanzitutto corri ad aprire lo scatolone, fai un sacco di foto e MOSTRACI LA TUA COLLEZIONE DI MASTERS.

    Poi, il tablet: io non ce l'ho, ma due anni fa pensavo di comprarlo. Una domanda: sarebbe utile per bloggare?
    Quanto l'hai pagato?^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho scroccato un tablet per anni e per frugare tra i blog è certamente più comodo del furbofono, che ha dimensioni più ridotte.
      Inoltre, proprio perché lo schermo è più grande, puoi visualizzarci con comodo i siti nella loro versione web.
      Per il resto, essendo dispositivi touch (certo, puoi attaccarci tastiera e mouse wireless, credo, ma non l'ho mai fatto) ha tutti i lati positivi e negativi dello schermo a tocco :)

      Ah, una cosa comoda è che si avvia più in fretta di un PC con Windows.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Moz - no, dai, mi vergogno... XD
      140 euro, ma dalla cina.
      Per bloggare è sempre meglio il pc, ma per farlo in portabilità è meglio il tablet dello smartphone per i motivi già esposti dal buon conte.

      Elimina
    4. No dai, che vergogna e vergogna! XD
      Grazie per le delucidazioni^^

      Moz-

      Elimina
  8. Vedo che siete in parecchi ad aver scelto Totem riconducibili ai computer...beh, dopotutto che Geek League sarebbe senza computers? :D

    RispondiElimina
  9. Un bel tablet mi farebbe comodo per tanti motivi, al giorno d'oggi :) effettivamente è una pratica finestra verso un sacco di interessi!

    RispondiElimina
  10. Io ho rinunciato al mio tablet (avevo un Samsung vecchissimo) da quando ho un telefono decente :D Alla fine lo usavo solo come lettore ebook, ma l'arrivo del Kobo ha spazzato via ogni utilizzo residuo... Venduto su ebay, a un prezzo mostruosamente alto rispetto a quanto mi aspettavo. Non che mi lamenti ;)

    RispondiElimina
  11. Ottima scelta per niente banale! :D
    Penso che sarei completamente persa senza il mio tablet. Certo, è perfetto per questioni universitarie tra slide e appunti vari ma il suo vero potenziale, per me, è proprio la sua versatilità nel gestire in modo pratico letture, film, serie tv e molto altro: grandioso!
    Un saluto,
    Fede.

    RispondiElimina
  12. Pensa che il tablet ce l'ho anche io ma non lo prendo quasi mai, è appannaggio assoluto di mia moglie e mia figlia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che te ne devi prendere uno per te e nasconderlo... XD

      Elimina
  13. Io non ce l'ho. Scroccavo quello di mio padre, ma poi si è rotto XD
    Penso che me lo comprerò.

    RispondiElimina
  14. Ti capisco benissimo, anche per me si è aperto un mondo con l'arrivo del tablet!
    Ci faccio le stesse cose che fai tu e, in più, le mie stupidissime Strisce! XD

    RispondiElimina
  15. Anche te, come Pietro, hai scelto un mezzo che ti collega a tante passioni geek. Ottimo! 👍

    RispondiElimina
  16. Figata il totem che apre il post!
    ah il tablet, io lo presi anni fa essenzialmente per leggere in treno quando andavo a trovare la mia morosa, poi un giorno l'ho rotto... e a dicembre ne ho preso uno nuovo e decisamente migliore, è un ottimo prodotto specialmente per chi ha passioni come le nostre.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;