venerdì 18 dicembre 2015

Italian way of cooking - Ricetta per un piatto all'italiana

concorso letterarioSalve a tutti, è Il Moro che vi parla!
Forse avete sentito parlare del concorso lampo organizzato dal portale LetteaturaHorror.it e legato al romanzo weird, o urban fantasy, o inventate una definizione a piacere che tanto una più o una meno cosa vuoi che sia, Italian Way Of Cooking di Mauro Cardone.

Il tema: una ricetta per cucinare un mostro in 1800 caratteri. Il premio: la pubblicazione all'interno del libro edito da Acheron Books.

Ho inviato la mia ricetta, ma purtroppo il piatto non è stato gradito dai cattivissimi giudici di Monsterchef. Pubblico allora qui la mia ricetta, nella speranza di incontrare tra il mio pubblico dei buongustai in grado di apprezzarla! ;-)




Ricetta per un piatto all'italiana


Buongiorno a tutti cari amici, e benvenuti a questa nuova puntata di “cucina l'alieno!”

Oggi torneremo su un pianeta che ci ha già dato molte soddisfazioni: il terzo dalla stella X-4H.

Prepareremo le costolette allo scottadito, ricetta tipica delle regioni del centro Italia.

Per iniziare, la cosa più importante: la materia prima. Non fidatevi quindi dei venditori improvvisati, che spesso sono dei cacciatori di frodo che rivendono direttamente le loro prede nei mercati. Rivolgetevi sempre al vostro rivenditore di fiducia, che vi potrà garantire la tracciabilità della carne!
Il procedimento è semplice: tagliare le costolette se non sono già tagliate, salate, pepate, irrorate con olio e rosmarino e lasciate marinare per trenta minuti. Prendete poi le costolette e cuocetele a fuoco vivo in una padella di ghisa finché non diventano dorate, ed ecco la vostra carne croccante, per la quale non servono le posate!
Importante: anche in questo caso per ottenere il piatto migliore bisogna scegliere i pezzi migliori. Controllate l'etichetta! Non basta non farsi rifilare carne dal nordafrica o dalla Cina. Le italiane più gustose sono quelle del sud! Amanti della buona cucina e sempre esposte al sole, mentre quelle del nord sono spesso rese stoppacciose dallo stress e hanno un gusto affumicato per via dello smog.
Attenzione anche a scegliere carne femminile, più tenera: i maschi si distinguono dalle femmine per l'organo riproduttivo sul davanti, ma ultimamente questa distinzione sta divenendo meno valida, per la curiosa abitudine di molti umani di cambiare sesso. Ribadiamo la necessità di rivolgervi a un rivenditore di fiducia.

Alla prossima settimana, quando proveremo una ricetta tipica della zona che gli indigeni chiamano Stati Uniti d'America: i ragazzini lì sono tenuti all'ingrasso fin dalla più tenera età! Bistecche tenere e sugose che si sciolgono in bocca!

A risentirci!


2 commenti:

  1. Acc! Non è piaciuta neanche la mia ricetta... forse erano meglio i "cannelloni alla Lovercraft"? Più "Italian way"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è possibile... questi giudici sono tremendi... ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;