sabato 31 agosto 2013

Now you see me - I maghi del crimine, recensione.

Salve a tutti, è Il Moro che vi parla!

Visto che anche Google vuole la sua parte, ho deciso di inserire la parola "recensione" nei titoli dei post, d'ora in poi, e se un giorno mi verrà voglia anche in quelli vecchi. Ma sarà difficile (che mi venga voglia, intendo).
Che poi, come ho già detto più volte, io non sono un critico letterario né cinematografico né vinicolo, quindi questi miei sproloqui vanno sempre presi più come opinioni che come recensioni, anche se cerco sempre di mantenermi oggettivo...

Ma passiamo a parlare dell'argomento di cui al titolo, Now you see me, film ancora presente in qualche sala, a opera del regista Louis Leterrier.
Cominciamo col dire che non mi risulta che il film sia tratto da libri o fumetti, né che sia un remake di vecchie serie televisive o quant'altro: ma allora Hollywood riesce ancora a sfornare prodotti carini senza doverli ripescare da chissà dove!



Si parla di quattro prestigiatori, ognuno maestro in una particolare specialità, che commettono dei furti spettacolari, dichiarandoli pubblicamente durante gli spettacoli. I protagonisti però non sono loro, ma il detectivi che dà loro la caccia, interpretato da un ottimo Mark Ruffalo.


















Viene subito in mente il capolavoro The prestige, e, no, non ci siamo. Sebbene in alcuni momenti si cerchi di scimmiottare l'illustre predecessore, la sceneggiatura, pur buona, non è così ispirata e complessa, e ci sono alcuni "buchi" che si potevano evitare. Ci sono mille "plot twist" riusciti non molto bene e non si viene sviati dalla verità dietro la magia con sufficiente perizia...



















Un'altra cosa che non mi è piaciuta è l'utilizzo degli effetti speciali per rendere quelli che dovrebbero essere trucchi da illusionisti: eh, no no no, non va bene.
E odio le scene d'azione riprese da un ubriaco che saltella su una gamba sola, le odio proprio.

Però il film ha un ottimo ritmo, che mantiene desta l'attenzione dall'inizio alla fine, e si avvale di bravi attori che danno splendide interpretazioni.

Bisogna anche dire che, all'uscita dalla sala, abbiamo perso parecchio tempo discutendo del film, dei plot twist e di tutti i vari colpi di scena e rovesciamenti, chi aveva capito quello, e questo allora è successo perché, eccetera, e questo è di per sè un successo: di quanti film abbiamo smesso di parlare cinque minuti dopo i titoli di coda?


Solo una cosa, nonostante tutte le analisi e le discussioni, non l'abbiamo proprio capita:


Insomma, non mi è dispiaciuto vederlo, spettacolare visivamente, dialoghi frizzanti e sceneggiatura tutto sommato interessante anche se non perfetta: consigliato.

Il Moro

4 commenti:

  1. Il trailer non mi aveva preso molto.
    Pensai:"Fa tanto anni 90..."
    Invece, leggendo sembra simpatico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che va guardato con leggerezza per goderselo, poi si può prenderne per il culo i difetti più tardi, con calma. :-D
      Il Moro

      Elimina
  2. Filmetto gradevole, in fondo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
;